Learn Italian with an Italian Book!

Hi guys & welcome back to my blog!

This video is about to Learn Italian with an Italian Book!

This is the first  of a series of Italian video lessons dedicated to people who have an Advanced level of Italian. In this video I read a passage from one of the most famous book of the world: I ragazzi della via Pal!


but first click on this link 

FREE TRIAL LESSON

& book your free trial lesson with me! 

You’ll get a 40 minutes free trial lesson useful to:

  • Set your italian level and goals
  • Discuss your learning style
  • Create your grammatical and cultural training plan

Since the video is without subtitles, below you will find the script of the passage. You can read it while I’m reading in order to better understand. At the end there will be 5 questions to answer! Pay attention!


 

Erano le dodici e tre quarti

Proprio in quel momento sulla cattedra del laboratorio di scienze naturali, dopo lunghi e scoraggianti tentativi, nella fiamma incolore del becco di Bunsen apparve finalmente, anche se un po’ svogliata e quasi solo per non deludere tanta attesa eccitata, una luminosa striscia color verde smeraldo: provando in tal modo che una data combinazione chimica, che secondo l’affermazione del professore avrebbe tinto di verde la fiamma, effettivamente l’aveva tinta di verde.

E, alle dodici e tre quarti in punto, proprio in quel momento di giubilo, nel cortile d’una casa vicina si mise a suonare un organetto, spazzando via di colpo l’atmosfera solenne del grande avvenimento. La finestra era spalancata in quella tiepida mattinata di marzo, e le note, trasportate da una brezza primaverile, invasero l’aula. Erano le note di un’allegra canzone magiara, la quale però, grazie all’infernale organetto, si trasformò in una chiassosa e confusa marcia alla viennese, così che a tutta la classe venne una gran voglia di ridere e taluni, infatti, sghignazzarono in sordina.

Intanto nel becco di Bunsen la striscia di color verde smeraldo continuava a guizzare vigorosamente, ma se alcuni ragazzi delle prime file dei banchi le prestavano sì e no una distratta attenzione, tutti gli altri guardavano fuori, attraverso la finestra. Questa dava sui tetti dei bassi edifici attigui alla scuola e, un poco più in là, sul campanile della chiesa che, oltre a essere inondato dal sole, era munito d’un orologio, la cui lancetta maggiore ormai marciava sicura verso la cifra dodici.

Con gli occhi e le orecchie in direzione della finestra, i ragazzi percepirono anche altri suoni che, insieme con la musica, penetravano nell’aula. I cocchieri degli omnibus strombettavano con i loro corni, in un cortile vicino una servetta canticchiava, ma non, certo, la stessa melodia dell’organetto. Adesso la classe era già in grande subbuglio, tutti si agitavano

Alcuni cominciarono a fare ordine fra libri e quaderni sotto il banco, i più pedanti pulirono le penne. Boka chiuse il suo calamaio tascabile rivestito di pelle rossa, un aggeggio questo molto ingegnoso, costruito appositamente in modo da non lasciar trapelare, mai e in alcun frangente, nemmeno una goccia d’inchiostro: ma che, ahimè, bastava metterlo in tasca per avere la prova che la pratica non rispettasse la teoria.

Do you want to learn Italian with me? Take a look at my course

Crash Italian for Holidays Course the first lesson is for FREE 

Don’t forget to subscribe to my youtube channel where I’ll post a new  Italian Lesson each week! 


Questions:

  1. Di che colore è la fiamma nel laboratorio?
  2. Che ore sono?
  3. In che mese siamo?
  4. Cosa si mette a suonare all’improvviso?
  5. Quali sono gli altri suoni che provengono dall’esterno?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*